Pianto una pianta, non pianto la scuola

OBIETTIVO DI PROGETTO:

Grazie alla ricerca territoriale Below10, i fattori che sono stati rilevati nei territori del Villafranchese (in linea con quelli Europei) collegati alla dispersione scolastica sono:
fattori motivazionali legati alle capacità di affrontare le sfide, allo scegliere un percorso
e valutarne le opportunità e la “tenuta” di un percorso formativo/lavorativo; fattori familiari e scolastici che implicano le relazioni genitori/scuola, problemi di bullismo, ma anche la capacità del team docente di saper supportare i giovani nell’orientamento scolastico/professionale e nella valorizzazione delle competenze di ciascuno; fattori legati alla comunità e ai modelli di riferimento, dal gruppo dei pari agli adulti significativi. Il progetto quindi si propone di rafforzare l'autostima e le competenze trasversali (gestionali e organizzative) dei ragazzi offrendogli l'opportunità di formulare e realizzare le loro proposte, avvicinando l'imparare all'agire e rimotivando così tutti gli studenti, in particolare quelli a rischio di abbandono. La cooperativa scolastica rappresenta una innovazione metodologica per rimotivare i giovani all'interno del loro percorso scolastico, ma può anche diventare occasione di riorientamento del loro percorso di vita, anche grazie all'aggancio con i servizi Socio-Educativi Territoriali.
Nello specifico il progetto vuole lavorare su 3 obiettivi:
1. Sviluppare un luogo per contrastare le cause che portano alla dispersione/abbandono scolastico e ai futuri NEET;
2. Coinvolgere la scuola e il territorio come alleati con i minori per lo sviluppo di un ambiente pro-attivo e di benessere (scolastico e extra-scolastico);
3. Posizionare il Giovane come attore principale che ha competenze, passioni e sogni utili alla propria crescita e al cambiamento del contesto in cui vive

L’IMPRESA:

La mission dell’impresa è promuovere l’autoimprenditività, la conoscenza del mondo del lavoro, l’integrazione ed il benessere a scuola e nel territorio.
Gli obiettivi invece sono:
- insegnare tramite esperienza diretta ai ragazzi coinvolti come si costruisce nella pratica un’impresa di tipo cooperativo
- costruire la cooperativa con i relativi organi organizzativi
- promuovere il lavoro di gruppo e stimolare le competenze dei membri
- combattere la dispersione scolastica
- trovare e valutare progetti per perseguire la mission della cooperativa
- sperimentarsi tramite l’attività pratica
- creare rete nella scuola e con altri enti pubblici e privati per promuovere il benessere della comunità.
Le modalità di sviluppo della cooperativa sono:
- Percorso di costruzione della cooperativa scolastica (scuola)
- Laboratorio cooperativo (extra-scuola)
- Attività sul territorio

ESPERIENZA 2019/2020

I ragazzi che hanno scelto di farsi coinvolgere da questa cooperativa sono molto motivati, per alcuni è un contesto importante sia come relazioni che come possibilità di fare nuove esperienze. Questi ragazzi spesso dimostrano doti manuali molto buone, imparano velocemente i processi e dimostrano, essendo costantemente messi alla prova, una spiccata intelligenza pratica. Alcuni hanno partecipato solo ad una parte limitata dell’attività, ma anche così è stata un’occasione per loro di sperimentarsi in un contesto diverso.

COMPOSIZIONE CDA:

SLIDESHOW FOTO:

STAFF OPERATIVO:

Matteo Sposito e Michela Cona - michelacona@hermete.it (Hermete)

Elisa Vicentini - educativo@comune.vigasio.vr.it (Comune)

Prof. Luigi Franchini, Prof. Tosetti e Prof. Provoli (Scuola)

DOWNLOAD PROGETTO

Nota tecnica: ogni progetto presentato è una traccia del percorso. Saranno gli studenti soci dell’impresa simulata a decidere l’impostazione, gli obiettivi specifici e le azioni da portare in campo. Pertanto le linee presentate in fase progettuale da Comune e Scuola potranno subire variazioni da parte dell’impresa nascente.

Seguici su @instagram #piantounapiantavr